Libri

Il narratore di sogni - recensione

15:18

Tutti i libri ci insegnano qualcosa consegnandoci lezioni di vita che, più o meno consapevolmente, ci consentono di prendere determinate decisioni nella vita. Ci sono, poi, quei libri che ti restano dentro in un modo particolare, quasi come se avessero toccato le corde più profonde della nostra anima lasciando una sensazione indistinta, indescrivibile ma positiva, come in un sogno.
È questo il caso de Il narratore di sogni, il romanzo autopubblicato da Livio Leoni, di cui vi parleremo oggi in questa tappa del Blogtour a cui partecipiamo.




Cloe e Lee, Chieko e Kato sono due coppie di ragazzi, l'una italiana, l'altra giapponese, le cui vite saranno collegate a un narratore di sogni indiano, di nome Rajesh, e a una strana organizzazione criminale. I sogni e la loro interpretazione sono il nesso tra tutti i personaggi e dal momento che i sogni non sono mai stati veramente compresi dall'uomo la ricerca di comprensione quanto più si avvicina alla razionalità e alla spiegazione umana, tanto più l'ineffabilità del sogno renderà tutto plausibile, incerto e incomprensibile.

Prezzo cartaceo € 16.90 per un totale di 316 pagine. Disponibile su Amazon, Youcanprint IBS e altre librerie online, o tramite ordinazione in tutte le librerie Mondadori e Feltrinelli.


L’interpretazione dei sogni non è qualcosa di semplice. [...] Voglio raccontarti una storia che mi tramandò mio padre quando ero giovane: vi fu un tempo in cui gli uomini erano simili agli Dei. Non avevano neppure bisogno di sognare, poiché qualunque cosa che anche solo immaginassero
poteva divenire realtà. Il loro sonno era quieto e senza sogni. Essi però abusarono talmente della loro divinità, che Brahma - signore degli Dei - decise di privarli del potere divino e di nasconderlo
in un posto dove fosse impossibile trovarlo. [...] Finalmente Brahma sentì di aver trovato la soluzione al problema e disse: «Ecco ciò che faremo: la nasconderemo profondamente dentro l’uomo stesso, abiterà proprio nel suo cuore, perché è il solo posto dove non gli verrà mai in mente di cercarla».
– Non sono sicura di capire, cosa c’entra l’interpretazione dei sogni con tutto questo? – domandò Cloe. 
– Devi sapere, cara, che i sogni hanno di certo una connessione con tutto quello che va al di là delle nostre conoscenze e l’interpretazione dei sogni più vera può venire solo dal cuore [...].

Nel romanzo anche coloro che sognano e hanno a che fare con i sogni non conoscono bene il loro funzionamento e le loro possibilità: Rajesh muoveva le braccia al cielo quotidianamente per liberare da sé i sogni della gente che confluivano in lui. Ma questa sua capacità gli è difficile da spiegare, non riesce a definirla e tutto gli sfugge presto dalla mente.

Non mi pare neppure di sognare – continuò – ma è come se mentre dormissi qualcuno mi sussurrasse
all'orecchio queste storie che si materializzano nella mia mente e quando mi sveglio sono ancora lì, vivide. Mentre quando sogno normalmente al risveglio è tutto più rarefatto, questi sogni invece svaniscono solo dopo averli dipinti davanti al cielo e alle nuvole.




Al tema del sogno si collega anche quello dell'amore, vero e sincero, tra le coppie di ragazzi. Noi crediamo che abbia a che vedere con i sogni, dal momento che anche questo sentimento è qualcosa di astratto e inspiegabile per certi versi, lo si prova certamente, lo si vive, ma non ci saranno mai le parole perfette per spiegarlo agli altri perché vive dentro di noi!

Era sempre stata così da quando la conoscevo. Nonostante dimostrasse sempre una grande tranquillità, bastava poco per ferirla. Questo suo essere sensibile ed un poco ingenua era al tempo stesso la sua forza e la sua debolezza. Io ogni tanto cercavo di farle capire che avrebbe dovuto essere un po’ più attenta in questo mondo che, come diceva qualcuno, mette un po’ di sale nella vita, ma a volte anche sulle ferite. Era infatti già successo che qualcuno si fosse approfittato della sua gentilezza in passato, ma in realtà era stata proprio la sua dolcezza ad avermi conquistato tre anni prima.

Non vogliamo svelarvi di più ma dovete necessariamente leggerlo, perché vi spiazzerà: dall'inizio alla fine l'autore non fa che dimostrare che nella vita non c'è nulla di scontato, tutto è sempre indefinito e indefinibile!
Noi dunque ve lo consigliamo davvero e, come sempre, ringraziamo Nativi Digitali Edizioni per averci fornito una copia di questo bel romanzo per scriverne un nostro personale parere.
Infine vi lasciamo con una bellissima frase, nonché un modo di dire giapponese davvero bellissimo a nostro parere e che dovrebbe servire un po' a tutti per la propria vita.

Tutti commettono errori. È per questo che c'è una gomma per ogni matita.

Voi continuate a seguire le tappe del Blogtour, di cui vi lasciamo il calendario completo, e partecipate al giveaway per ricevere questo romanzo in formato cartaceo!

Sito Web dell'autore: https://ilnarratoredisogni.weebly.com
Pagina Fb dell'autore: https://www.facebook.com/ilnarratoredisogni/



a Rafflecopter giveaway

You Might Also Like

5 commenti

  1. Una lettura molto interessante, da mettere nella libreria per quando voglio rilassarmi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Partecipa al giveaway, potresti vincerlo!

      Elimina
  2. Interessante libro mi piacerebbe leggerlo per scoprire tutti i dettagli

    RispondiElimina
  3. Questo romanzo mi incuriosisce tantissimo...Penso proprio che sarà il prossimo che leggerò

    RispondiElimina